Il gioco della fiducia 

​ sai io vorrei davvero dirti centomila cose.  Prendere tutto e sputarlo fuori ma non si può.  Non si può lo capisci? 

– no.  Non lo capisco,  è assurdo,  sono qui a un soffio e mi sto aprendo,  e mi sono affidato totalmente,  come nei giochi di fiducia,  hai presente? Chiudi gli occhi,  ti metti di spalle e ti lasci cadere.  È un salto basso,  eppure in quella frazione di secondo pensi a tutto.  “e se non mi prendono? E se mi sfracello? E se mi faranno fare male? Chi cazzo me lo ha fatto fare?”.  E mentre sei lì a pensare a tutto questo è finito,  ti hanno acchiappato,  apri gli occhi,  sorridi.  Ti sei imparanoiato per niente.  

– ma se poi

-no,  non esiste il “ma se poi”  esistiamo solo io e te.  Io che sono qui e non ti mollo,  non ti faccio cadere,  a costo di farmi male,  a costo di perdere l’equilibrio,  ma mal che vada ci sarà il mio corpo ad attutire la botta per te.  Non sono così forte ma per te,  per noi,  credimi posso esserlo.  

– ma chi mi dice che davvero lo farai? Che non sono parole? Che non scapperai quando mi sarò aperta e lasciata andare? 

– nessuno te lo dice.  Non esiste garanzia cazzo,  ma guardami,  guardami adesso,  metti la mano qui,  sul mio petto,  lo senti questo? Questo non può fingere,  questo non può dire cazzate.  La bocca forse ma non questo battito assurdo.  E dovrei essere uno stronzo,  il peggiore,  per spingerti a fare un salto nel vuoto se non fossi totalmente sicuro di ciò che provo e voglio.  Ora il punto è,  vuoi fare questo gioco di fiducia con me? 

Annina Botta 

Annunci

21 pensieri su “Il gioco della fiducia 

  1. E’ assolutamente così! Ma sai quando fa davvero male? Quando tu sei lì, così vulnerabile, che lo guardi negli occhi, che gli offri il tuo cuore, ti apri totalmente e lui? Ti da le spalle, tace e ti ignora. Ti impianta l’affilato pugnale nel cuore, senza curarsene. Allora capisci, come può amarti? Ti fa male e manco lo sa o finge di non saperlo. Così asciughi le sbavature dagli occhi e cammini con questo dolore in petto, cercando di dimenticare. Se invece l’uno si apre all’altra e c’è amore non esitate, vi prego! Fatelo per chi è costretto invece a sopportare l’assenza e il dolore dell’amore ❤ Comunque è bellissimo Annina, sono commossa. Hai smosso qualcosa dentro di me. Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...