Come acqua 

​Panta rei.  Tutto scorre.  Tutto è flusso  

Anche questo dolore,  anche questa delusione.  

Anche se ora non ci credi,  non ci puoi credere,  non ci vuoi credere.  

Anche se ti senti annientato,  stupido,  arrabbiato,  ferito.  

Passerà.  

Perché ci muoviamo anche stando fermi,  perché ci sono più connessioni in una mente umana che atomi nell’universo,  perché anche se non vorrai sarai felice  senza accorgersene,  senza volerlo.  Ti ritroverai a sorridere,  a sporcarti il naso di panna,  a canticchiare un motivetto stupido.  

Perché le ferite si chiudono,  alcune ogni tanto gocciolano ancora,  ma è così che deve andare.  Buttano fuori il veleno,  l’infezione,  affinché non ti si intossichi il cuore.  

E tu sarai come acqua,  scorrerai fra le rocce e le asperità.  

E se ne sentirai il bisogno,  piangi,  che le lacrime lavano l’anima.  Non devi essere forte per forza,  concediti la debolezza.  Concediti il dolore.  Concediti la fragilità.  

Concediti di scioglierti.  

Come neve al sole.  

In un caldo tepore.  

E poi la vita,  sempre lei,  tornerà a farti sorridere.  

Tu non permetterle di indurirti,  di imbastardirti, di cambiarti.  

Passerà,  passa tutto,  passano tutti. 

Annina Botta 

Annunci

34 pensieri su “Come acqua 

  1. E’ vero, tutto passa in questo giro di giostra che è la vita, ma le mie convinzioni spirituali mi portano a credere che noi restiamo per sempre, tornando e ritornando in quel circolo vizioso di vite che gli orientali chiamano “samsara”…e lo facciamo sino a quando non avremo capito chi siamo davvero, per cui non sprecare un attimo della tua vita ad adagiarti sulle convinzioni che già hai, ma ama, perdona ed impara… 😉

    Mi piace

      1. Trovo eccome…e credo che a volte bisogna abbandonarsi alla corrente senza lottare troppo…sempre gli orientali parlano di Wu Wei…il sapere quando agire e quando no…anche qui ci sarebbe da parlarne…😉

        Liked by 1 persona

  2. Che tutto passa è fuori discussione. Noi esseri umani ci abituiamo a tutto … se vogliamo.
    Il punto è un altro: dare senso alle nostre esperienze.
    Siamo fatti di quello che viviamo, niente di più, niente di meno.
    Non siamo solo meteore che passano lasciando il segno per qualche secondo.
    Siamo pieni di tutto ciò che proviamo.
    Se siamo aperti a capire.
    Ciao
    Daniele

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...