Il sasso

​e non lo sai.

non lo puoi sapere prima.

ma se l’avessi saputo sei sicuro che l’avresti evitato?

no, probabilmente no.

è questo che mi fa impazzire.

sapere che niente avrei evitato, che ti prende quell’apatia.

ti trasformi in un sasso sul ciglio della strada.

chiunque passando può metterti in tasca, chiunque può gettarti in un fiomu o usarti come ninnolo o merce di scambio.

e del sasso hai assimilato la freddezza e la superfice liscia.

però vuoi ancora crederci che riesci a provare qualcosa.

ti ricordi di quando ti batteva forte il cuore per un “ciao”.

della prima volta che mettesti il lucidalabbra e ti sentivi bellissima.

delle farfalle nello stomaco perchè per sbaglio le vostre mani si erano sfiorate.

e poi buio.

…buio…

buio nient’altro che buio.

e ora lo devi ammettere.

sei solo capricciosa, probabilmente superficiale.

non sei capace di provare nulla di vero.

arrivi fino a un certo punto e non vai mai oltre.

hai bisogno di sentire che sei qualcosa per qualcuno.

è una fame.

una fame d’amore.

ma tu l’amore non lo dai, non sai cos’è.

e ti compatisci.

ti compatisci profondamente.

ti tieni alla larga dalla freddezza perchè speri che il calore possa scongelarti.

i sentimenti ibernati.

le voglie artificiali e calcolate.

ma non è sempre stato così.

quando è successo?

non lo sai.

forse è sempre stato.

forse prima c’era qualcosa di sbagliato.

ora riesci ad ammettere che è solo per te che soffri.

che sono lacrime di bambina a cui si rompe la bambola.

ma sono più amare, più consapevoli, più meschine.

e sei un sasso.

inerme e indifferente.

e hai il coraggio di ammetterlo…o è solo arrendevole convenienza?

…silenzio…

silenzio.

silenzio.

nessuno risponde.

e ridi.

sai che solo tu hai la risposta.

sai che stando sulla linea di confine nessuno saprà.

nessuno saprà se sei vittima o carnefice.

e vai avanti così.

un belato che si trasforma in ruggito…

o un ruggito che diventa belato?

Annina botta.  

Annunci

10 pensieri su “Il sasso

  1. Cara Annina ( sto lalla firma del componimento) innanzitutto ti ringrazio di aver scelto di seguirmi e come atto minimo ho deciso di fare altrettanto. I sassi non scrivono versi né vibrano di emozioni…sei creatura sensibile. Ti leggerò con piacere, spero tu faccia altrettanto con le mie cose. Ciao

    Mi piace

  2. ….. portare in superficie la nostra sensibilità, significa essere bersaglio del genere umano, proteggi la tua sensibilità Annina, la bellezza va sempre protetta!
    Grazie per il follow, ti leggerò anch’io.
    Ciao 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...